sabato , 20 aprile 2019
Ultime notizie

Peer-review

Ogni articolo ricevuto verrà sottoposto a una prima valutazione generale di pertinenza tematica e contenutistica da parte del direttore e/o dei curatori del fascicolo, con l’eventuale ausilio di pareri esterni. Gli articoli giudicati pertinenti saranno sottoposti a una procedura di valutazione in doppio cieco (double-blind peer-review process), basata su parametri standardizzati (coerenza con la Call for Papers, originalità, impatto scientifico, qualità dell’argomentazione, pertinenza linguistica e stilistica, padronanza della letteratura). In caso di accettazione con richiesta di modifiche, la Redazione trasmetterà agli autori le indicazioni e i commenti forniti dai revisori. In caso invece di accettazione o rifiuto incondizionati, la Redazione comunicherà semplicemente agli autori tali decisioni, senza trasmettere eventuali indicazioni e/o commenti forniti dai revisori.
Gli articoli vanno presentati in forma anonima, omettendo ogni informazione tale da rendere riconoscibile l’autore, comprese quelle contenute nelle proprietà del file, nonché ringraziamenti e simili, che potranno essere aggiunti una volta accettato il manoscritto.
Ogni articolo dev’essere accompagnato da un file separato contenente titolo dell’articolo, nome completo degli autori, indirizzo e sede universitaria, e dev’essere corredato da un abstract, 5 parole-chiave (keywords) e una nota biografica.
Gli articoli non redatti secondo le norme richieste potranno essere respinti anche qualora la valutazione scientifica abbia dato esito positivo. La redazione è a disposizione per chiarimenti riguardo a casi dubbi.
Il direttore si riserva sempre, in ultima istanza, la facoltà di decidere riguardo alla pubblicazione di ogni articolo ricevuto.

Inserisci un commento