lunedì , 17 gennaio 2022
Ultime notizie

Archivio della categoria: Ultimi numeri

Discipline Filosofiche XXV, 2, 2015: A partire da Husserl. Figure, funzioni e critica della soggettività, Edited by Emanuele Mariani

Discipline Filosofiche XXV, 2, 2015: A partire da Husserl. Figure, funzioni e critica della soggettività Edited by Emanuele Mariani A partire da Husserl, per cogliere di colpo la centralità inaggirabile del problema della soggettività possiamo tracciare un ipotetico piano cartesiano che va dispiegandosi in campi concettualmente eterogenei, in grammatiche di pensiero tra loro opposte, se non a volte inconciliabili. Lungo ... Continua a leggere »

Discipline Filosofiche XXV, 1, 2015: Philosophical Analysis and Experimental Philosophy, Edited by Mario Alai, Andrea Sereni and Giorgio Volpe

Over the last decades, a renewed interest for metaphilosophical issues has prompted many philosophers in the analytic tradition to raise questions on the epistemic status and the methodology of philosophical inquiry. Reflection has focused especially on the nature and reliability of intuitions, on the notion of a priori and on the plausibility of the idea that philosophical knowledge can be ... Continua a leggere »

DF XXIV, 2, 2014: MERLEAU-PONTY AND THE NATURAL SCIENCES VOLUME EDITOR: LUCA VANZAGO

If the relationships between Merleau-Ponty’s philosophy and the so-called “humanities” (a term that is clearly inadequate with respect to the historical situation in which Merleau-Ponty worked) is well known and widely studied, the same cannot be said with respect to the debate developed by Merleau-Ponty in connection to the natural sciences. This relative ignorance is largely due to the fact ... Continua a leggere »

DF XXIV, 1, 2014: EMMANUEL LEVINAS: FENOMENOLOGIA, ETICA, SOCIALITÀ, a cura di Sebastiano Galanti Grollo

DF XXIV, 1, 2014: EMMANUEL LEVINAS: FENOMENOLOGIA, ETICA, SOCIALITÀ, a cura di Sebastiano Galanti Grollo L’importance d’Emmanuel Levinas dans le débat philosophique contemporain a connu une croissance de plus en plus grande, comme en témoigne la vitalité indéniable des études lévinassiennes, qui a produit un nombre impressionnant d’ouvrages consacrés à sa pensée. A partir de la phénoménologie de Husserl et ... Continua a leggere »

DF XXIII, 2, 2013: L’INCIDENZA DI LEIBNIZ NEGLI SVILUPPI DELLA FENOMENOLOGIA HUSSERLIANA a cura di Francesco Bianchini ed Enrico Pasini

DF XXIII, 2013-2: L’INCIDENZA DI LEIBNIZ NEGLI SVILUPPI DELLA FENOMENOLOGIA HUSSERLIANA a cura di Francesco Bianchini ed Enrico Pasini “Thus phenomenology leads to the monadology anticipated by Leibniz in ingenious aperçu”; with these words, Husserl concluded his lecture about “First Philosophy” in the year 1924. Anticipation is a construct now barred from the history of philosophy, but it is impossible ... Continua a leggere »

DF XXIII, 1, 2013: La metafisica del positivismo, a cura di Luca Guidetti e Giuliana Mancuso

DF XXIII, 2013-1: LA METAFISICA DEL POSITIVISMO a cura di Luca Guidetti e Giuliana Mancuso Il termine “positivo” compare per la prima volta in Comte per caratterizzare, in base a cinque significati, la nuova metodica scientifica che si oppone al precedente dogmatismo idealistico. Un atteggiamento programmatico positivo implica infatti la tematizzazione del “reale”, dell’“utile”, del “certo”, del “preciso” e, soprattutto, ... Continua a leggere »

DF XXII, 2, 2012: Knowledge and Justification. Ed. by Annalisa Coliva, Sebastiano Moruzzi and Giorgio Volpe

Special Issue of Discipline Filosofiche XXII, 2, 2012: Knowledge and Justification Ed. by Annalisa Coliva, Sebastiano Moruzzi and Giorgio Volpe This issue of Discipline filosofiche brings together a number of articles on knowledge and epistemic justification that arise from papers presented at the Meeting of the European Epistemology Network that was held in Bologna and Modena in June 2012.The articles ... Continua a leggere »

DF XXII, 1, 2012: Tempo e temporalità storica, a cura di Barnaba Maj

Il volume si apre con un saggio di François Hartog sulla temporalizzazione del tempo, in cui un ruolo importante è giocato da un romanzo legato all’11 settembre 2001 come The Falling Man di Don De Lillo. Particolarmente  apprezzato  in  Temps  et  récit  da  Paul  Ricœur,  il saggio del 1958 di Ladislaus Boros sulle dimensioni della temporalità in Agostino ha il ... Continua a leggere »

DF XXI, 2, 2011: Bernard Bolzano e la tradizione filosofica, a cura di Stefano Besoli, Luca Guidetti, Venanzio Raspa

Il volume intende offrire uno sguardo d’insieme sui rapporti tra il pensiero filosofico e scientifico di Bernard Bolzano e le maggiori correnti della cultura filosofica occidentale, da Aristotele ai recenti sviluppi dell’epistemologia. Bolzano è infatti un pensatore fondamentale per comprendere sia la filosofia analitica contemporanea, sia le relazioni tra metafisica e scienza all’interno del dibattito filosofico continentale. Per ampiezza e ... Continua a leggere »

DF XXI, 1, 2011: Imitare la mente. Un dibattito interno alle scienze cognitive

a cura di Francesco Bianchini Indice (cliccando sul titolo si può leggere l’abstract) Francesco Bianchini, Introduzione all’imitazione Douglas Hofstadter, Saggio nello stile di Douglas Hofstadter di EWI Francesco Bianchini, Dalla logica della scoperta alla scoperta della coscienza Antonio Chella e Riccardo Manzotti, Il jazz e la coscienza artificiale Giorgio Sandri, Intelligenza senza la Mente Pietro Perconti e Alessio Plebe, Congegni ... Continua a leggere »